NUOVA COPERTURA PER IL TEATRO DI ERACLEA MINOA

 

Il progetto dell’architetto Francesco Cellini per la realizzazione di un emiciclo verde di 200 posti come copertura al teatro greco di Eraclea Minoa è stato selezionato come vincitore del concorso indetto dal Parco archeologico della Valle dei Templi. L’obiettivo principale del progetto è proteggere e valorizzare i resti del monumento, danneggiati nel corso degli anni da fattori atmosferici come vento, pioggia, salsedine e infiltrazioni.

 

Il progetto prevede l’installazione di una “cavea verde” sopra le rovine, concepita come una struttura completamente reversibile. La sua realizzazione segna la continuità tra l’incanto delle rovine, ispirato alle idee dei viaggiatori europei del Settecento, e la necessità di interagire con gli elementi del paesaggio e del territorio costiero. Il teatro ellenistico rimarrà visibile sia dalla quota del tetto giardino, attraverso un lucernario appositamente schermato per mitigare l’azione dei raggi UV, che percorre la forma circolare in sommità. La struttura consente di godere del paesaggio circostante all’interno del tetto giardino, dove sono disposte tre file di gradinate per un totale di 200 posti, offrendo ai visitatori l’opportunità di assistere a eventuali spettacoli all’aperto tramite il montaggio di strutture temporanee.

 

Il progetto prevede anche un secondo intervento, con un costo di realizzazione di 3 milioni e mezzo di euro, relativo alla risistemazione delle insulae dell’abitato. Queste sono attualmente chiuse da un sistema di strutture e pannelli. La ricostruzione tipologica delle antiche abitazioni richiederà studi storici ed archeologici approfonditi, garantendo la protezione dei reperti meglio conservati e restituendo lo spazio urbano tra le case. Inoltre, è previsto un impianto di illuminazione a LED di ultima generazione con ridotto impatto visivo per caratterizzare le diverse aree di fruizione e di interesse, come il teatro, le rovine e i percorsi.

Back to top
it_IT