LE ANTICHE TERME ROMANE DI BAGNOLI

 

Nell’area archeologica di Capo D’Orlando è stato ritrovato un complesso termale risalente al III secolo d. C., chiamato area termale di Bagnoli.

 

Quest’area è situata a 3 km a nord-est di Capo D’Orlando. Queste straordinarie terme sono formate da otto vani e quasi probabilmente sono state colpite dai due eventi sismici che si sono abbattuti sulla Sicilia tra il IV e il V sec. d.C. I tre ambienti che compongono queste terme, chiamati Frigidarium, Tepidarium e Calidarium, hanno temperature diverse tra loro e sono comunicanti.

 

Il Frigidarium, nonché luogo del bagno freddo era composto da tre stanze, il Tepidarium era l’ambiente tiepiedo intermedio che rappresentava il passaggio dal Frigidarium al Calidarium, che a sua volta era composto da due vani ed era utilizzato per il bagno caldo o a vapore. La pavimentazione interna, invece, presenta dei mosaici in Tessellatum, precisamente dei tasselli in marmo e pietra.

 

Particolarmente interessanti, la prima fase di riutilizzo, attestata dai materiali presenti nel riempimento dei vani principali, legata ad un impianto a carattere produttivo, datato tra la metà/fine del V e il primo quarto del VI sec. d.C., e l’ultima fase, attestata da un basolato che copre i vani del calidarium, datata al VII sec. d.C. Una selezione dei reperti, rinvenuti nel territorio di Capo d’Orlando, è esposta nell’Antiquarium Comunale “Agatirnide”, in via del Fanciullo.

Back to top
en_GB