LE SCOPERTE DI SELINUNTE: LA ZONA PORTUALE

 

In attesa delle nuove campagne di scavo, riproponiamo alcune delle più recenti scoperte e delle ultime indagini archeologiche nel Parco Archeologico di Selinunte.

 

Quattro filari di blocchi, di 15 metri di lunghezza e 1,80 di altezza, individuati sotto la sabbia a pochissima distanza da quella che doveva essere la darsena collegata al mare, a un centinaio di metri dalla riva. Secondo gli archeologi potrebbe essere uno dei due porti dell’antica città.

 

Con l’ausilio dei georadar, sono state individuate imponenti strutture: forse le pareti di una darsena per le barche (si intravedono scanalature a intervalli regolari) magari collegata alle 80 antiche fornaci scoperte molto più a monte, forse addirittura la base di un ponte sul fiume.

 

Secondo gli archeologi, la posizione sulla sponda occidentale del Gorgo Cottone indicherebbe un collegamento con il traffico navale del porto orientale. Senza dubbio è una parte integrante dell’impianto urbano della città greca, visto che è perfettamente in linea con la rete stradale del sistema meridionale.

 

Acquista online il biglietto oppure dai un’occhiata alle esperienze di visita disponibili direttamente sul sito www.coopculture.it

Back to top
en_GB