MEDITERRANEO JAZZ FESTIVAL DI CURVA MINORE A SELINUNTE

 

A Selinunte, all’interno del parco archeologico più grande d’Europa, si terrà la terza edizione di Mediterraneo Jazz, festival di Curva Minore, nato dalle idee del contrabbassista Lelio Giannetto, seguite successivamente dai suoi figli e dalla moglie. Si terranno quattro serate condite da musiche e sonorità differenti, da giovedì 20 a domenica 30 luglio, che coingolono artisti e musicisti internazionali e valorizzano giovani musicisti siciliani. Lo spettacolo non si limita solamente ai soli concerti, ma mira a portare avanti idee creative attraverso la produzione di nuova musica agli aspetti che legano il jazz, la culturana siciliana e mediterranea in generale, promuovendo i giovani talenti e valorizzando il patrimonio culturale siciliano.

 

Il festival ospiterà il progetto SUONI DI SICILIA, un’iniziativa promossa dall’Assessorato ai Beni culturali, che darà inizio al festival giorno 20 luglio con la Selinùs marching band, frutto dell’unione artistica tra l’Orchestra Creativa dell’Emilia Romagna e la Sicilian Music Crew, che insieme hanno rinnovato la tradizione bandistica nelle feste.
Il 21 luglio, dalle ore 18:00, ci sarà la conferenza-lezione, Siciliani del Jazz – Palermo New Orleans solo andata; poi la Selinùs marching band condurrà il pubblico lungo le aree antiche del parco, verso il luogo dei concerti.

 

Tra i protagonisti del festival ci saranno il duo OoopopoiooO e la stessa sera, al tramonto, Edoardo Marraffa, considerato oggi uno dei più grandi esponenti della musica improvvisata in Italia.
Giorno 22 luglio, debutterà il MaMaSi trio, una recente produzione dell’associazione Curva Minore. Successivamente, si esibirà Radicetersa trio. Infine, la serata conclusiva, sarà tutta dedicata a Paolo Angeli, chitarrista, compositore ed etnomusicologo italiano, tra i più importanti della scena musicale italiana.

Back to top
en_GB