PALACONGRESSI FESTIVAL VIA AL SECONDO INCONTRO

 

Dopo il successo della prima serata, arriva il secondo appuntamento, giovedì 25 gennaio, alle ore 18.00, nella Sala Zeus del Palacongressi.

 

Secondo titolo in programma il film “Il regista di matrimoni” di Marco Bellocchio, storia di un regista disincantato e in crisi alle prese con l’ennesima trasposizione dei “Promessi sposi” che si ritrova in Sicilia. Lì sarà intercettato da un fotografo di matrimoni suo ammiratore e un misterioso principe del luogo gli commissionerà le riprese del film del matrimonio della bella e seducente figlia.

 

Il regista mette in atto una fuga attiva in una Sicilia barocca ma diffusa dove incontra personaggi veri, che rivendicano il primato dell’esistenza contro la recita della vita. Bellocchio ribadisce la conversione laica del suo cinema e il diritto ad esprimere il proprio ateismo, che non è mai una lotta contro la religione perché più di ogni altro questo autore e questo film restituiscono lo sguardo metafisico di Dio. Bellocchio nella sua opera più lirica privilegia la “sovversività” dell’arte ancora capace di riferire la bellezza.

 

Per questa ragione al centro del suo cinema c’è ancora una volta un soggetto femminile, una principessa quasi sposa di cui filma la progressione umana, l’enfasi emotiva e la scelta finale di un sentimento che esiste a prescindere da tutto, dalla famiglia, dalla società, dalla religione, e si trasforma in qualcosa di reale come una corsa in treno verso un amore probabilmente edonistico ma maledettamente seducente per l’immaginario collettivo. Il film, girato prevalentemente a Cefalù, presente tra gli altri alcune scene realizzate a Caccamo, a Bagheria e a Contessa Entellina.

 

Inizio proiezione ore 18, ingresso gratuito.

Back to top
en_GB