RIPERCORRIAMO LA STORIA DI ROCCA ENTELLA

 

L’abitato di età tardoantica e bizantina di Caucana, identificato nel sito di Anticaglie (S. Croce Camerina), lungo la costa meridionale della Sicilia è uno dei rari villaggi noti, risalenti a questo periodo. Dell’insediamento si conoscono ben 25 edifici che si distribuiscono sia lungo il mare che nell’immediato entroterra. Il villaggio di Caucana è caratterizzato da una mancanza di un piano urbano regolare: gli edifici sono sparsi e solo in prossimità di una piccola chiesetta si allineano in maniera regolare. Le case dell’abitato sono sia con pochi vani, forse ad uso agricolo (edifici semplici) che con vari ambienti (edifici complessi ai non. 1, A; 17,6, etc.) destinati alla lavorazione ed alla conservazione di derrate.

 

In genere questi edifici sono caratterizzati da cortili di forma semicircolare. La chiesetta (n°18) databile al VI sec. d.C. è del tipo a tre navate con abside semicircolare, libero all’esterno, con tre navate ed esonartece. Nella navata centrale nella zona dell’altare il bema era mosaicato (formelle con caprette ed anatre).
Studi recenti nell’edificio N° XV hanno confermato una fase di occupazione vandala e scavi recenti nell’edificio n° VI la presenza di una sepoltura urbana per una donna santa.

Back to top
en_GB