L’AREA DI CONTRADA DIANA RIAPRE AL PUBBLICO

 

L’area archeologica di Contrada Diana è stata aperta al pubblico con una importante collaborazione tra Parco Archeologico e Comune di Lipari.
Il direttore del Parco, Rosario Vilardo e il sindaco di Lipari, Riccardo Gullo hanno accolto i bambini in questa giornata inaugurale.

 

Finalmente lo spazio dedicato ai giochi per i bambini si è arricchito con nuovi giochi e panchine pronti per accogliere le famiglie.
Uno splendido giardino con piante ornamentali e ombrosi pini crea la cornice ideale per trascorrere in tranquillità il tempo libero immersi nella storia più antica di Lipari.

 

La Contrada Diana conserva ricche testimonianze archeologiche relative all’età Greca e Romana.
Infatti, nel IV secolo a.C. esisteva l’imponente cinta muraria che proteggeva la città e al di fuori delle mura si estendeva la necropoli della quale sono visibili i sarcofagi in pietra e i recinti funerari . Dentro le mura si conservano gli isolati con le case di età romana abitate fino al IV secolo d.C.

 

Negli strati più profondi erano gli insediamenti del Neolitico e dell’età del Bronzo. Percorsi delimitati da staccionate e pannelli didattici permettono una tranquilla passeggiata archeologica.

 

Tutti i giorni l’area di Contrada Diana sarà aperta dalle 9,00 alle 20,00 e nel periodo invernale la chiusura verrà anticipata a prima del tramonto. Le guide turistiche potranno inviare richiesta al Parco Archeologico delle Isole Eolie per prenotare l’accesso allo spazio con le mura greche.

Back to top
it_IT