GROTTE DI SCURATI

 
Il villaggio

A Nord di Trapani, nel Comune di Custonaci, si trova una delle zone paesaggistiche più suggestive della Sicilia occidentale, con una serie di grotte nel Monte Cofano che si affacciano sul mare.
Individuata la loro importanza archeologica già alla fine dell’Ottocento, le Grotte di Scurati (Grotta di Scurati, Grotta Parpaglione, Grotta Mangiapane), furono oggetto di indagine attenta da parte di numerosi studiosi e viaggiatori stranieri per conto di importanti istituti di ricerca di quel periodo.

 

La più interessante e particolare scenografia in questo contesto geo-archeologico è costituita dalla grotta Mangiapane, dove, all’interno di una magnifica e gigantesca cavità, sono stati costruiti nel tempo dei piccoli edifici utilizzati dai residenti (pescatori, contadini, allevatori del luogo) come unità abitative, magazzini e ricoveri per animali già da tempo immemorabile.
Gli scavi archeologici, condotti qualche anno fa, hanno confermato le ricerche del 1925, quando fu documentata la presenza di un deposito archeologico dello spessore di 1,5 m. caratterizzato da industria litica pertinente al Paleolitico Superiore, associata alla fauna tipica di questo periodo (Equus hydruntinus, Sus scrofa, Cervus elaphus, Vulpes vulgaris).

 

Questo luogo, così particolare, mantiene la sua identità con le stesse caratteristiche strutturali e, per l’intervento della Regione Siciliana, fa parte del Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Da molti anni gli spazi ospitano manifestazioni natalizie (Presepe vivente) e attività agro-pastorali.

Back to top
it_IT