GIORNATE EUROPEE DELL’ARCHEOLOGIA 2024

 

Nel weekend dal 14 al 16 giugno, anche la Sicilia parteciperà alle Giornate europee dell’Archeologia 2024, offrendo visite guidate, escursioni e laboratori gratuiti. Questa iniziativa è coordinata dall’Istituto nazionale francese di ricerca archeologica preventiva (INRAP) sotto l’egida del Ministero della Cultura francese e patrocinata dal Consiglio d’Europa.

 

Il Ministero della Cultura, insieme alla Direzione generale Musei e alla Direzione generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, parteciperanno con entusiasmo all’evento. Numerosi siti siciliani apriranno le loro porte ai visitatori, tra cui il Museo Archeologico Regionale A. Salinas di Palermo, il Giardino della Kolymbethra nella Valle dei Templi di Agrigento gestito e altri luoghi disseminati per tutta l’isola, grazie ai 19 eventi promossi da BCsicilia.

 

Durante queste giornate, sarà possibile esplorare grotte preistoriche e antichi borghi, discutere di vasi attici e della via dello zolfo, ammirare albe e tramonti solstiziali, visitare ipogei e necropoli, passeggiare tra quartieri storici e partecipare a escursioni archeologiche che illustreranno il megalitismo dell’entroterra siciliano. Inoltre, saranno organizzate presentazioni di libri che raccontano la civiltà del Sole in Sicilia e antiche battaglie, offrendo un’occasione unica per conoscere e valorizzare il ricco patrimonio archeologico della regione, nell’ambito di un’iniziativa di respiro europeo che coinvolge 42 Paesi.

 

Un appuntamento speciale si terrà sabato 15 giugno dalle 16:00 alle 19:00 al Museo Salinas di Palermo, intitolato “Come il restauro rivela il patrimonio”. Nel chiostro minore del museo, i visitatori avranno l’opportunità di osservare da vicino il lavoro degli esperti impegnati nel restauro di affreschi e sculture antiche, tra cui le pareti dipinte delle case patrizie di Solunto e il celebre ritratto romano in marmo proveniente da Partinico.

 

BCsicilia ha organizzato una serie di eventi che si terranno in diverse località della Sicilia. Venerdì 14 giugno, a Catania, si terrà una presentazione dedicata ai vasi attici della collezione archeologica del Museo Castello Ursino. A Palazzolo Acreide, sarà possibile visitare le Concerie e la Necropoli tardo antica di Fontanasecca, mentre a Riesi ci sarà la presentazione del libro “I Siculi. Indoeuropei della penisola italica”.

 

Sabato 15 giugno, a Riesi, l’alba solstiziale potrà essere ammirata alle “Forche di Castellazzo” e si potrà partecipare a una visita guidata a grotte e ipogei preistorici del nucleo urbano, seguita dalla presentazione del libro “Battaglia di Drepana. Battaglia delle Egadi”. A Palazzolo Acreide, ci sarà una visita guidata alle Concerie e alla Necropoli tardo antica di Fontanasecca. Ad Agira, sarà possibile esplorare la Grotta di San Filippo, che ha servito come ipogeo tardoromano e luogo di preghiera. Cefalù offrirà una passeggiata archeologica lungo le mura megalitiche, mentre a Monreale si parlerà dei calendari astronomici in Sicilia. Infine, a Palermo, si potranno visitare le fortificazioni della città, risalenti dal IX al XIX secolo.

 

Domenica 16 giugno, ad Altavilla Milicia, si terrà un’escursione alla Casina Artale all’interno della Riserva naturale Pizzo Cane, Pizzo Trigna, Grotta Mazzamuto. A Riesi, si esplorerà la via dello Zolfo, un’antica trazzera utilizzata dai minatori riesini. A Palermo, ci sarà una passeggiata alla scoperta delle antiche strutture difensive della città. Termini Imerese offrirà l’opportunità di scoprire le antiche Porte civiche della città, mentre a Partinico si potrà esplorare il Castellaccio. A Licodia Eubea, sarà visitabile l’area del Castello e il Museo Archeologico. A Monreale, si terrà l’evento “U Campanaru”, che tratterà di archeologia e misura del tempo nella Sicilia antica, e a Riesi ci sarà la presentazione del libro “I Campanari. Grandi rocce artificialmente forate e astronomicamente orientate”.

 

Il Giardino della Kolymbethra nella Valle dei Templi di Agrigento sarà protagonista con varie iniziative. Sabato 15 giugno, alle 9:30 e alle 11:30, ci sarà una visita guidata dal titolo “Le piante degli dei”. Alle 10:00, i bambini dai 6 ai 12 anni potranno partecipare al laboratorio “Il piccolo archeologo”

 

Per maggiori informazioni, si può chiamare il numero 346 8241076, inviare un’email a segreteria@bcsicilia.it o consultare la pagina Facebook di BC Sicilia.

Back to top
en_GB