Norme accessi gratuiti e ridotti

 

È consentito l’ingresso gratuito, tramite esibizione, al personale delle biglietterie, di un documento attestante una delle seguenti condizioni:

 

    • ai visitatori che non abbiano compiuto il diciottesimo anno di età, i visitatori che abbiano meno di dodici anni di età devono essere accompagnati da un maggiorenne.
    • ai portatori di handicap e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria (Decreto Ministeriale n. 239 del 20 aprile 2006).
    • alle guide turistiche dell’Unione europea, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità.
    • agli interpreti turistici dell’Unione europea quando occorra la loro opera a fianco della guida, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità.
    • al personale di ruolo dell’Assessorato regionale Beni culturali e Identità siciliana della Regione siciliana.
    • ai membri dell’I.C.O.M. (International Council of Museums).
    • a gruppi o comitive di studenti delle scuole pubbliche e private dell’Unione Europea, accompagnati dai loro insegnanti, previa prenotazione e nel contingente stabilito dal dirigente responsabile della struttura che ha in gestione l’istituto o il luogo della cultura.
    • agli allievi dei corsi di alta formazione presso le Scuole del Ministero (Istituto Centrale per il Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico) e dei corsi presso il Centro Regionale per la Progettazione ed il Restauro.
    • ai docenti ed agli studenti iscritti alle accademie di belle arti o a corrispondenti istituti dell’Unione Europea, mediante esibizione dei certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso.
    • ai docenti ed agii studenti dei corsi di laurea, laurea specialistica o perfezionamento post-universitario e dottorati di ricerca delle seguenti facoltà: architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione o lettere e filosofìa con indirizzo archeologico o storico-artistico.
    • le medesime agevolazioni sono consentite a docenti e studenti di facoltà o corsi corrispondenti, istituiti negli Stati dell’Unione Europea.
    • l’ingresso gratuito è consentito agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso, ai docenti mediante esibizione di idoneo documento.
    • ai giornalisti in regola con il pagamento delle quote associative, mediante esibizione di idoneo documento comprovante l’attività professionale svolta.
    • al personale docente della scuola di ruolo e con contratto a termine è consentito l’ingresso gratuito ai musei, alle aree e parchi archeologici ed ai complessi monumentali della Regione.
    • agli operatori delle associazioni di volontariato che operano presso le sedi mediante convenzioni con l’Assessorato Beni culturali e Identità siciliana.
    • agli Ispettori Onorari dei Beni culturali in Sicilia.
    • ai Militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale.
    • ai membri dell’I.C.CR.O.M. (Centro internazionale di studi per la conservazione ed il restauro dei beni culturali).
    • agli studiosi italiani e stranieri per motivi di studio o di ricerca attestati da istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, nonché da organi dell’Assessorato, ovvero per particolari e motivate esigenze i dirigenti responsabili della gestione dell’istituto o del luogo della cultura possono rilasciare a singoli soggetti permessi annuali per l’ingresso gratuito.

 

L’ingresso è libero la prima Domenica di ogni mese e in occasione di particolari avvenimenti, sia in ambito regionale che locale, resi noti attraverso il sito web dell’Assessorato Beni culturali e Identità siciliana.

Il Ministro della Salute con propria ordinanza del 25 settembre 2020, avente ad oggetto “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19″. Ha disposto la sospensione del decreto del Ministro per i beni culturali e ambientali 11 dicembre 1997, n. 507, che prevede il libero accesso a tutti gli istituti e ai luoghi della cultura statali, la prima domenica del mese.

L’ingresso è agevolato, con riduzione del 50% del biglietto di ingresso:

 

    • ai cittadini dell’Unione europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni. Le medesime agevolazioni si applicano ai cittadini di Paesi non comunitari “a condizione dì reciprocità”.

 

 

MODULO PRENOTAZIONE VISITE DIDATTICHE (DOWNLOAD)

Back to top
it_ITItaliano