ARCHAELOGICAL SITES

  
BOSCO LITTORIO – GELA
The emporium of the ancient Gela rose along the south-eastern slopes of the hill, in the locality of Bosco Littorio, which recently became the subject of systematic exploration.
MURA TIMOLEONTEE DI GELA
La città è circondata dalle celebri Mura Timoleontee, a tutt’oggi straordinario esempio di struttura a tecnica mista. Il tratto della fortificazione scoperto è in ottimo stato di conservazione.
ACROPOLI DI MOLINO A VENTO
Il sito di Molino a Vento era già stato occupato in età preistorica. Il ritrovamento di ceramica protocorinzia dell’ultimo quarto dell’VIII sec. a.C., attesta la presenza di un primo stanziamento di protocoloni al quale era stato dato il nome di Lindioi in ricordo di Lindos, città della madrepatria.
COMPLESSO MINERARIO DI TRABIA TALLARITA
Il sito minerario rappresenta uno straordinario esempio di archeologia industriale in un contesto naturale di grande bellezza.
MUSEO ARCHEOLOGICO DI MARIANOPOLI
The museum shows the civilization of the territory of Marianopoli from prehistory to the Hellenistic age, with reference to the two archaeological sites of Monte Castellazzo and Balate-Valle Oscura.
MUSEO INTERDISCIPLINARE DI CALTANISSETTA
The Museum illustrates the history of the ancient settlements of the urban and extra-urban territory of Caltanissetta and other centers of the provincial territory, from prehistory to the late ancient age.
MUSEO ARCHEOLOGICO REGIONALE DI GELA
Il Museo illustra la storia di Gela attraverso reperti ceramici, bronzei e numismatici. Il nucleo più antico è costituito dalle collezioni Navarra e Nocera.
AREA ARCHEOLOGICA E ANTIQUARIUM DI SABUCINA
Insieme alla montagna di Capodarso, Sabucina controlla il punto in cui la valle del Salso si restringe e proprio per questa ubicazione strategica e geografica essa occupò nell'antichità una posizione di notevole rilievo a controllo delle vie di penetrazione militare e commerciale
AREA ARCHEOLOGICA VASSALLAGGI
The archaeological site of Vassallaggi, close to the present-day town of San Cataldo in the province of Caltanissetta, is located on a system of five hills between the middle course of the Salso river and the upper course of the Platani.
AREA ARCHEOLOGICA GIBIL GABIB
Centro indigeno ellenizzato a Sud della moderna città di Caltanissetta, domina da Ovest la valle del fiume Salso
AREA ARCHEOLOGICA ROCCA AMORELLA
Il sito di Molino a Vento era già stato occupato in età preistorica. Il ritrovamento di ceramica protocorinzia dell’ultimo quarto dell’VIII sec. a.C., attesta la presenza di un primo stanziamento di protocoloni al quale era stato dato il nome di Lindioi in ricordo di Lindos, città della madrepatria.
AREA ARCHEOLOGICA MONTE CAMPANELLA (MILENA)
Il versante Sud di Monte Campanella comprende una necropoli preistorica costituita da due tombe a tholos, una piccola cella a pianta ellittica e una vasta camera tholoide.
AREA ARCHEOLOGICA SERRA DEL PALCO (CAMPOFRANCO)
Localizzato già nel 1978 in contrada Serra del Palco in territorio del Comune di Campofranco, l’insediamento neolitico, di considerevole ampiezza e complessità, è stato gradualmente portato alla luce fra il 1981 e il 1985.
AREA ARCHEOLOGICA PALMINTELLI (CL)
Palmintelli è una collina di natura calcarea ubicata al centro di Caltanissetta , in prossimità del campo sportivo e del Palazzo di Giustizia.
AREA ARCHEOLOGICA BAGNI GRECI – GELA
I Bagni Greci di Gela sono stati scoperti nel 1957, a seguito di scavi archeologici condotti nella zona di Via Europa. Questi rappresentano dei veri e propri stabilimenti termali risalenti all’era ellenistica. Nel 282 a.C., in seguito alla distruzione della città, anch’essi furono rasi al suolo.
AREA ARCHEOLOGICA “MONTE RAFFE” – MUSSOMELI
A Sud di Mussomeli, tra il fiume Salito e la contrada Buonanotte, si trova un'altra importante area archeologica: Monte Raffe (m 423 s.l.m.). Le indagini condotte a più riprese nel sito, hanno consentito di portare alla luce, in diversi settori dell’altura, consistenti tracce dell’insediamento antico, vissuto, tra alterne vicende, dall’epoca arcaica a quella medievale (XIII-XIV sec.).
AREA ARCHEOLOGICA “POLIZZELLO” – MUSSOMELI
A 10 Km da Mussomeli (CL), lungo la strada che conduce a Villalba, su un’altura che si erge per 877 metri, è ubicata l’interessantissima area archeologica di Monte Polizzello che rappresenta ormai da diversi anni un sito chiave per la conoscenza dei principali caratteri culturali, religiosi e socio politici delle comunità indigene (i Sicani) della Sicilia centrale tra gli inizi della Protostoria e l’ingresso del mondo greco coloniale.
Back to top
en_GB